La Zona di esclusione
  30 Km intorno alla centrale nucleare di Chernobyl
  Pripyat
  La città fantasma evacuata dopo il disastro dell'86
  Sul disastro di Chernobyl
  Il più grave incidente nucleare civile della storia...
  S.T.A.L.K.E.R.
  Il videogioco del 2007 che ha unito persone e culture
A causa di mutate condizioni nella mia vita quotidiana, sono temporaneamente impossibilitato ad accedere a Internet in modo regolare. Di conseguenza, "Darimar's Zone" rimarrà priva di aggiornamenti fino a data da destinarsi. Darimar

   Notizie flash
*Darimar's_Zone_News*



 


   Darimar's Zone
  Home page
  Mappa del Sito
  Features & contenuti
  News & Blog  
  Archivio 2008-2009
  Forum
  Sezione multimedia
  Video e filmati
  S.T.A.L.K.E.R. modding
  e-Mail
 


   La Zona
  La Zona di esclusione
  Webcam & meteo
  Visuale satellitare
  La città di Pripyat
  Pripyat: mappe & foto
  Sul disastro di Chernobyl
 


   Video & filmati
  La Zona di esclusione
  La città di Pripyat
  Il disastro di Chernobyl
  Shadow of Chernobyl
  Clear Sky
  Call of Pripyat
  Cortometraggi amatoriali
 


   Info & risorse
  Pripyat.com
  Ambasciata ucraina
  Progetto Humus
  Bambini di Chernobyl
  ChNPP
  Ucraina.it
  Wildlife Exclusion Zone
  Chernobyl Eastern Europe
  Lost places
  Reactor4.be
 
 CS - Top Secret Area
Lettore audio non compatibile
ATTENZIONE: alcune considerazioni qui di seguito riportate possono rivelare dettagli e informazioni sull'ambientazione di Clear Sky che ne svelino alcuni contenuti: proseguite nella lettura solo se avete compreso questo avvertimento!



   S.T.A.L.K.E.R.
  S.T.A.L.K.E.R.
   Shadow of Chernobyl
   Clear Sky
   Call of Pripyat

   Lost Alpha
  S.T.A.L.K.E.R. 2

 


   Top secret Area
  Il folklore locale
  Shadow of Chernobyl
  Clear Sky
  Call of Pripyat

 


   Internazionale
   Yastalker.com - .it
   Ya-stalker.ru - .it
   GSC-Fan - .it
   Stalker-epos - .it
   Chernobyl-soul - .it
   Stalkerworld - .it
   Stalker-Zone - .it
   Stalker-GSC - .it
   Stalker Portal - .it
   Bar reaktor - .it
   AP Production - .it
   Stalker Hispano - .it
   Planet Stalker - .it
   Stalker France - .it
   Stalker Scorpions - .it
   Stalker.pl - .it
   Stalker-2 - .it

 

Mentre uno stalker Mercenario sta guidando tre Scienziati attraverso gli impervi sentieri delle Paludi, il gruppo viene colto di sorpresa da un'improvvisa e tremenda "emissione" di energia che, spazzando letteralmente la Zona, uccide ogni animale travolto, umani compresi. Il Mercenario riesce comunque a sopravvivere e, fortunatamente, viene soccorso da una pattuglia di stalker della Clear Sky che lo porta con sè alla base operativa della Fazione, situata proprio nelle Paludi, per le opportune cure mediche.
Il fatto che il mercenario sia riuscito a sopravvivere all'emissione è qualcosa di incomprensibile, a metà strada fra la fortuna sfacciata e il miracolo vero e proprio. Gli esperti della Clear Sky, dopo le analisi del caso, non sono in grado di effettuare una diagnosi sicura ma si rendono conto, con ragionevole certezza, di come il sistema nervoso del mercenario sia stato messo a dura prova dall'emissione, tanto che difficilmente egli potrebbe sopravvivere a un secondo o, al massimo, a un terzo impatto con una scarica di energia così devastante. Grazie al Cielo, il Mercenario si risveglia ben presto con poco più di un semplice mal di testa.
Lebedev, un tempo giovane specialista impiegato nella centrale nucleare di Chernobyl e oggi consumato Comandante della Clear Sky, gli dà il benvenuto e gli spiega come sia stato recuperato in fin di vita da alcuni ragazzi del gruppo e portato alla base. Lebedev è tuttavia un uomo molto impegnato e oberato di lavoro, quindi si congeda piuttosto rapidamente lasciando il mercenario solo con se stesso a riflettere sul proprio presente e a cercare di ricordare, invano, il recente passato.
Passeggiando per la base della Clear Sky il Mercenario incontra Cold, il barista: simpatica e gioviale canaglia, Cold accoglie il Mercenario con entusiasmo, ansioso di ascoltare le cronache di qualche sua avventura. Mentre era svenuto, infatti, il Mercenario è diventato una sorta di leggenda all'interno della base: colui che è sopravissuto all'ultima emissione! In realtà il Mercenario è piuttosto confuso e non ha molto da dire; anzi, chiede egli stesso notizie a Cold sugli ultimi avvenimenti.
Ebbene, pare che le emissioni non siano affatto una novità: di tanto in tanto queste scariche di energia fanno infatti la propria comparsa già da tempo. L'ultima emissione, quella cui il mercenario è scampato per miracolo, è stata tuttavia incredibilmente potente rispetto alle altre e, a quanto pare, ha modificato di molto la Zona. Alcune anomalie sono scomparse, altre hanno variato la propria posizione e altre ancora sono nate dal nulla: questo ha reso più facile l'accesso ad alcune regioni e più difficile l'accesso ad altre. Addirittura, alcune aree sono state completamente tagliate fuori, diventando irraggiungibili, mentre altre, prima impossibili da raggiungere, sono diventate facilmente accessibili.
Questi sconvolgimenti hanno creato un certo scompiglio anche fra gli stalker: la guerra fra le varie Fazioni si è inasprita per la conquista dei nuovi territori e per la ricerca di nuovi reperti mentre gli studiosi della Zona, e i Clear Sky in particolare, si sono trovati davanti tutta una serie di nuovi quesiti irrisolti. Cosa rappresentano, in realtà, le emissioni? Come si può spiegare l'ultima emissione, così potente e devastante? Cosa si cela nelle porzioni della Zona adesso accessibili? Cosa si nasconde nel centro della Zona stessa?
La conversazione con Cold viene interrotta da Lebedev stesso, che richiama via radio il mercenario per parlargli nuovamente. Ripreso l'argomento, il Comandante ribadisce lo scopo della Clear Sky: studiare la Zona affinchè si possa trovare il modo per coesistere con essa. Fa anche il punto sulla situazione alla luce degli effetti prodotti dalla recente grande emissione. Il Mercenario, da parte sua, continua a non ricordare nulla del suo recente passato e ritiene che, tutto sommato, la cosa migliore per lui sia di partire e tornare a badare alle proprie faccende.
Qui cominciano i problemi: la Clear Sky è una Fazione poco conosciuta, molto riservata e l'ubicazione della base nelle Paludi è volutamente tenuta segreta. Lasciar andar via il Mercenario, che in fin dei conti è praticamente uno sconosciuto, sarebbe per Lebedev un'imprudenza eccessiva, tale da mettere a repentaglio la sicurezza dell'intera Fazione. D'altra parte il Mercenario ha l'aria di chi si intende di armi e guerriglia e, "casualmente", alla Clear Sky farebbe piuttosto comodo un supporto armato per contrastare la presenza di mutanti e Rinnegati all'interno delle Paludi...
Una chiamata via radio interrompe il discorso di Lebedev: un avamposto della Clear Sky è appena stato attaccato da un branco di mutanti e richiede immediati rinforzi! Lebedev invita il mercenario ad aiutare i ragazzi della Clear Sky, sottolineando come alcuni di quelli distaccati all'avamposto abbiano contribuito direttamente a salvargli la vita dopo la grande emissione. Il mercenario è un duro ma riconosce il proprio debito e, ritirato un primo equipaggiamento presso il Trafficante della Clear Sky, si rivolge a una guida affinchè lo conduca nei pressi dell'avamposto. Lì i cinghiali mutanti hanno già devastato il campo e sembra esserci un solo superstite, sopravvissuto grazie al relativo rifugio trovato in cima a una torre di osservazione. Raggiuntolo, il mercenario riceve comunque l'ordine di occuparsi dei mutanti e si appresta a farli fuori quando via radio arriva un nuovo allarme emissione. Pochi istanti e la scossa di energia spazza l'area...
Con un gran senso di dejavu, il Mercenario si risveglia alla base della Clear Sky. Ormai l'ambiente è quasi familiare e non è difficile raggiungere Lebedev: sì, c'è stata una nuova emissione, sì, il Mercenario è di nuovo riuscito a sopravvivere e sì, i ragazzi della Clear Sky lo hanno nuovamente recuperato privo di sensi e ricondotto alla base.
Lebedev ha una sua personale teoria riguardo la grande emissione precedente e l'elevata frequenza con cui le varie emissioni si stanno verificando: le emissioni sarebbero una sorta di "reazione" della Zona a atteggiamenti ostili dell'uomo nei confronti di essa. Certo, non è facile da spiegare. Fra la Zona e gli umani al suo interno esisterebbe una sorta di equilibrio: la Zona tollera la presenza umana rendendo accessibili alcune aree e impedendo l'accesso ad altre, quasi per capriccio. Violare le "regole" della Zona significa infrangere questo equilibrio e indurre nella Zona stessa reazioni - le emissioni, ad esempio - finalizzate a contrastare le cause che hanno rotto l'equilibri stesso.
In particolare, secondo Lebedev qualcuno sarebbe riuscito, non si sa come, a spingersi fin nelle porzioni più centrali della Zona, addirittura oltre il Bruciacervella, provocando così la reazione della Zona stessa: la grande emissione, appunto. Il fatto che le emissioni continuino, lascia supporre che il responsabile sia ancora vivo e che la Zona stia cercando di eliminarlo o almeno di contrastarlo. Il pericolo è che, a lungo andare, le reazioni della Zona diventino sempre più incisive: le conseguenze sarebbero allora imprevedibili e la minaccia potrebbe estendersi all'intero pianeta e all'intero genere umano.
Siccome le emissioni indeboliscono progressivamente la struttura nervosa del Mercenario, Lebedev gli propone di aiutare la Clear Sky a trovare lo stalker che ha raggiunto il centro della Zona e fermarlo.
Il Mercenario accetta.
E' l'inizio di un'avventura che il Mercenario affronterà non solo (e non tanto...) per salvare l'umanità dall'instabilità della Zona, quindi, ma anche per cercare di sopravvivere egli stesso. In realtà, la ricerca dello stalker implicato nel superamento del Bruciacervella e il tentativo di fermarlo diventeranno, col passare dei giorni, una vera e propria sfida per il Mercenario, una questione personale che non potrà essere lasciata in sospeso fino all'epico, misterioso e oscuro finale che si riallaccerà direttamente all'inizio di "Shadow of Chernobyl"...







Makarov PM

Questa pistola di eredità sovietica è la più diffusa nella Zona. Benché sia affidabile ed economica, difetta in precisione e in caricatori poco capienti. Usata come arma principale da molti principianti, questa pistola usa munizioni 9x18mm.
  • Nome fittizio: PMm.
  • Munizioni: 9x18 mm.
   

PB silenziata

Pistola dotata di silenziatore integrato, un tempo usata dagli Spetsnaz sovietici. Concettualmente obsoleta, resta potenzialmente efficace se messa nelle mani giuste. Usa munizioni 9x18mm.
  • Nome fittizio: PB-1s.
  • Munizioni: 9x18 mm.
   

Fort 12

Pistola per la polizia di realizzazione ucraina. Fornisce precisione, ergonomicità e caricatori superiori alla Makarov, ma difetta in affidabilità. Usa munizioni 9x18mm.
  • Nome fittizio: Fora 12.
  • Munizioni: 9x18 mm.
   

Walther P99

Un'eccellente pistola tedesca. Molto affidabile, precisa e con ottime capacità di carico, soprattutto per questo modello, che usa le cartucce Parabellum 9mm. Usa munizioni 9x19mm.
  • Nome fittizio: Walker P9m.
  • Munizioni: 9x19 mm.
   

Beretta 92F

La Beretta è in dotazione alla polizia e alle forze armate americane e a molte organizzazioni militari in tutto il mondo. La pistola gode di altrettanta popolarità tra le fila della criminalità, grazie alla sua potenza e alla capacità di carico. Usa munizioni 9x19.
  • Nome fittizio: Martha.
  • Munizioni: 9x19 mm.
   

SIG Sauer P220

Questo modello, progettato nel 1975, continua a essere utilizzato in tutto il mondo. Anche se la sua capacità di carico è relativamente limitata, il meccanismo dell'arma è preciso come un orologio svizzero. Ha anche il vantaggio di usare le potenti munizioni calibro .45 della Colt.
  • Nome fittizio: SIP-t M200.
  • Munizioni: 45 mm.
       

HK USP Compact

Quest'arma vanta la qualità e l'affidabilità tedesca. Compatta e a breve raggio, è molto usata tra i veterani della Zona.
Usa munizioni .45.
  • Nome fittizio: UDP Compact.
  • Munizioni: 45 mm.
       

Colt M1911A1

Questa classica Colt automatica, che ha superato con successo i maggiori conflitti armati del XX secolo, è entrata con decisione nel nuovo millennio. La sua mediocre capacità di carico è ben compensata dalle potenti munizioni .45 che utilizza.
  • Nome fittizio: Kora-919.
  • Munizioni: 45 mm.
       

Desert Eagle

La vera pistola dei veri eroi: grossa, pesante e letale. L'uso limitato che ne viene fatto nella Zona è attribuibile al prezzo, alla dimensione e ai pochi elefanti da cacciare. Usa munizioni .45.
  • Nome fittizio: Aquilone nero.
  • Munizioni: 45 mm.
       

HK MP5A3

Negli ultimi decenni del XX secolo il HK MP5A3, uno dei migliori mitragliatori in circolazione, fu dato in dotazione alle forze armate speciali e alle unità di polizia di tutto il mondo. Dopo essere stato gradualmente sostituito da modelli più recenti, si è continuato a vederlo sul mercato nero, da cui alla fine ha raggiunto la Zona in grandi quantità. Usa munizioni 9x19mm.
  • Nome fittizio: Viper 5.
  • Munizioni: 9x19 mm.
       

BM-16 a canne mozze

Una doppietta da caccia a canne mozze con due canne una a fianco all'altra. Benché sia molto più compatta e leggera di una doppietta completa, è efficace solo a distanza ravvicinata. Una delle armi più usate tra gli stalker più inesperti.
  • Nome fittizio: Doppietta.
  • Munizioni: Pallettoni 12x70; cartucce 12x76a.
           

Mossberg 88

Un fucile a pompa ad anima liscia di fattura americana, estremamente affidabile e pensato per il combattimento negli ambienti più ostili. Tutti i componenti sono rivestiti da un preparato anticorrosione. Usa munizioni 12x70mm.
  • Nome fittizio: Chaser 13.
  • Munizioni: Pallettoni 12x70; cartucce 12x76a.
           

SPAS-12

La doppietta SPAS ad anima liscia e semiautomatica fu progettata alla fine degli anni '70 come arma adatta a tutti gli scopi, in dotazione alla polizia e alle truppe d'assalto dell'esercito. È molto affidabile e versatile, ma anche massiccia, complessa e costosa. Probabilmente è la miglior arma a distanza ravvicinata della Zona. Usa munizioni 12x70mm.
  • Nome fittizio: SPSA14.
  • Munizioni: Pallettoni 12x70; cartucce 12x76a.
           

AKS-74U

Nonostante la sua somiglianza al mitragliatore per peso e dimensioni, quest'arma viene catalogata come fucile d'assalto a causa del suo meccanismo e delle munizioni che usa. Degna di nota per le dimensioni ridotte (estremamente utili per combattere in ambienti urbani) e per l'ottima capacità di penetrazione dei bersagli corazzati, i suoi difetti sono un raggio d'azione ridotto e la tendenza a surriscaldarsi rapidamente quando spara. Usa munizioni 5,45x39mm.
  • Nome fittizio: Akm 74/2U.
  • Munizioni: 5.45x39 mm.
       

AKS-74M

Quest'arma, progettata nel 1974, usa munizioni 5,45x39mm. È semplice e affidabile, anche se i costi contenuti di produzione ne compromettono semplicità d'uso e precisione. Nella Zona è l'arma più usata dai militari e da molti stalker solitari. Usa munizioni 5,45x39mm.
  • Nome fittizio: Akm 74/2.
  • Munizioni: 5.45x39 mm.
       

AN-94 Abakan

Un modello del 1996 basato sull'AK47. Progettato per il fuoco a distanza ravvicinata. Usa munizioni 5,45x39mm.
  • Nome fittizio: AC96/2.
  • Munizioni: 5.45x39 mm.
       

L85A2 Enfield

Dopo che l'esercito britannico sostituì questo fucile con un modello più recente, grandi quantità invasero il mercato nero e giunsero infine nella Zona. I maggiori vantaggi del fucile sono il mirino 4x integrato e una grande precisione nel colpo singolo. Comunque, la precisione diminuisce sensibilmente quando si spara a raffica, e i meccanismi interni del fucile non sono molto affidabili. Usa munizioni 5,56x45mm.
  • Nome fittizio: IL 86.
  • Munizioni: 5.56x45 mm.
       

LR-300 ML

Un nuovo passo nello sviluppo della celebre famiglia dell'M-16. Grazie a un rilascio estremamente morbido, a una buona ergonomia e a un peso soddisfacente, questo fucile facilita la precisione di tiro. Comunque tende ad accumulare sporcizia, difetto che ne limita l'efficacia sul campo. Usa munizioni 5,56x45mm.
  • Nome fittizio: TRs 301.
  • Munizioni: 5.56x45 mm.
       

HK G36K

Questo fucile di fattura tedesca è un ottimo esempio di arma moderna: affidabile, leggero ed ergonomico. Usa munizioni 5,56x45mm.
  • Nome fittizio: GP37.
  • Munizioni: 5.56x45 mm.
       

SIG SG550

Un fucile d'assalto di fattura svizzera, relativamente recente che utilizza le cartucce NATO. La precisione, il rilascio morbido e l'alta affidabilità dell'arma contribuiscono a renderlo famoso. Usa munizioni 5,56x45mm.
  • Nome fittizio: SGI-5k.
  • Munizioni: 5.56x45 mm.
       

FN F2000

Quest'arma di tipo "bullpup" e dall'aspetto futuristico è in realtà un sistema modulare prodotto in massa. Include un fucile, un sistema di controllo del fuoco computerizzato e un lanciagranate 40 mm. Nonostante il suo aspetto ingombrante, è un'arma molto ergonomica, facile da usare e con ottime caratteristiche tattiche. Nella Zona non ha ancora raggiunto la popolarità che merita per via del prezzo elevato e la scarsa reperibilità
  • Nome fittizio: FT-200M.
  • Munizioni: 5.56x45 mm.
           

AS Val

Versione modificata del silenzioso fucile da cecchino VSS Vintorez, l'AS Val è dotata di un poggia spalla, spara a raffica e ha una capacità di carico maggiore. Inizialmente pensata per le operazioni d'assalto delle forze speciali, le quali richiedevano un fuoco silenzioso e privo di lampi. Usa munizioni 9x39.
  • Nome fittizio: SA Valanga.
  • Munizioni: 9x39 mm.
       

OC-14 Groza

Questo fucile d'assalto, combinato con un lanciagranate, è un'ottima soluzione per le insidie della Zona: compatto, affidabile e potente per tutte e situazioni. Particolarmente utilizzato tra gli stalker dell'esercito. Usa munizioni 9x39mm e granate VOG-25.
  • Nome fittizio: Tunder S14.
  • Munizioni: 9x39 mm.
           

VSS Vintorez

Un fucile da cecchino costruito per un fuoco silenzioso e privo di lampi, dotato di un silenziatore integrato. Molto usato tra gli stalker nonostante la ridotta capacità di carico. Usa munizioni 9x39mm.
  • Nome fittizio: Vintar BC.
  • Munizioni: 9x39 mm.
       

Dragunov SVD

Un'arma molto usata in tutte le operazioni militari sovietiche e russe fin dagli anni '60. Si è guadagnata la fama per l'eccellente affidabilità e la semplicità d'uso. Usa munizioni 7.62 7H14.
  • Nome fittizio: SVDm-2.
  • Munizioni: 7.62x54 mm.

Dragunov SVU

Un fucile da cecchino modernizzato con un design bullpup compatto. Il suo fuoco di precisione più veloce e il design leggero gli sono valsi l'ammirazione di innumerevoli stalker. Usa munizioni 7,62 7H14.
  • Nome fittizio: svu2-k.
  • Munizioni: 7.62x54 mm.

Fucile Gauss

Un fucile elettromagnetico sperimentale, usato per disabilitare dispositivi elettronici da lontano. Inefficace contro bersagli vivi. Potenziato da batterie ad accumulatori.
  • Nome fittizio: Fucile Gauss.
  • Munizioni: Accumulatori.

Mitragliatrice PKM-74

Nonostante il peso e la scarsa precisione, questo mitragliatore leggero ha trovato molti ammiratori nella Zona. Usato principalmente per respingere le forze nemiche superiori o per fare pulizia delle tane dei mutanti. Usa munizioni 7.62 PP.
  • Nome fittizio: RP-74.
  • Munizioni: 7.62x54 mm.

Lanciagranate RG-6

Questo lanciagranate a revolver è indispensabile quando si devono ripulire ampie zone dai mutanti, attaccare bersagli fissi ben difesi o farsi strada tra i mostri. Usa granate VOG-25.
  • Nome fittizio: Bulldog-6.
  • Munizioni: Granata VOG-25.

Lanciarazzi RPG-7

Questo lanciagranate degli anni '60 è arrivato nella Zona dai depositi militari. Anche se le grosse dimensioni e il peso lo rendono un'arma poco adatta agli stalker, può rivelarsi insostituibile per certe operazioni. Usa granate OG-7V.
  • Nome fittizio: RPG-7u.
  • Munizioni: Granate OG-7V.

Lanciagranate sottocanna M203

Un lanciagranate sotto canna per i fucili NATO.
Usa munizioni M209.
  • Nome fittizio: M203.
  • Munizioni: Granate M209.

Lanciagranate sottocanna Kastyor

Un lanciagranate sotto canna per i fucili d'assalto, realizzato nei paesi del Patto di Varsavia. Usa munizioni VOG-25.
  • Nome fittizio: GP-25 "Koster".
  • Munizioni: Granate VOG-25.

Mirino PSO-1

Un mirino ottico sovietico molto diffuso. Si collega all'arma tramite un incastro a coda di rondine, standard nei paesi del Patto di Varsavia.

Mirino SUSAT

Un mirino ottico 4x realizzato nei paesi NATO. Si collega all'arma tramite l'incastro Picatinny, standard per la NATO.

Granata RGD-5

Granata offensiva con un piccolo raggio di frammentazione. La sua onda d'urto ha un raggio di 8 metri.

Granata F1

Granata a mano difensiva, con frammenti in grado di perforare le tute corazzate standard. La sua onda d'urto ha un raggio d'azione di 10 metri.

Silenziatore

Un efficace silenziatore, assemblato da alcuni artigiani della Zona. Dotato di adattatori per armi di tutti i calibri.

Giacca in pelle

  • Protezione da ustione: 3
  • Protezione da impatto: 3
  • Protezione da lacerazione: 15
  • Protezione da radiazioni: 3
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 3
  • Protezione da proiettili: 5
    Indumento tipico degli stalker alle prime armi. Non protegge dai proiettili o dalle emissioni, ma è sempre meglio di niente. Include un contenitore in grado di conservare due manufatti.
  • Giacca da bandito

  • Protezione da ustione: 3
  • Protezione da impatto: 3
  • Protezione da lacerazione: 15
  • Protezione da radiazioni: 3
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 3
  • Protezione da proiettili: 5
    Abbigliamento tradizionale dei banditi: una giacca di pelle sulla quale sono stati cuciti dei pezzi di armatura. La protezione che fornisce è del tutto inadeguata alle dure condizioni della Zona. La giacca è dotata di spazi in cui si tengono fino a due manufatti.
  • Tuta "Alba"

  • Protezione da ustione: 9
  • Protezione da impatto: 9
  • Protezione da lacerazione: 25
  • Protezione da radiazioni: 9
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 9
  • Protezione da proiettili: 11
    Realizzata da dei "fai-da-te", questa tuta da stalker unisce con efficacia una corazza militare leggera e una tuta di tessuto in esterno gomma. Nonostante il fatto che non sia in grado di proteggere chi la indossa nemmeno dai colpi di una pistola, la tuta è molto popolare grazie a un prezzo contenuto e alle potenziali modifiche apportabili. Dotata della possibilità di contenere fino a due manufatti.
  • Tuta SEVA

  • Protezione da ustione: 37
  • Protezione da impatto: 37
  • Protezione da lacerazione: 30
  • Protezione da radiazioni: 37
  • Protezione da telepatia: 37
  • Protezione da ustione chimica: 37
  • Protezione da proiettili: 15
    Questa tuta, prodotta da uno degli istituti di ricerca di Kiev, fornisce un'ottima alternativa ad altre tute da stalker caserecce. È una buona unione di una tuta corazzata, un modulo respiratorio a ciclo chiuso e un sistema di soppressione dei campi di anomalia. Tutto questo, oltre a un'eccellente scelta di materiali, rende questa tuta molto pregiata. L'unico difetto è il prezzo.
  • Tuta corazzata "Berill-5M"

  • Protezione da ustione: 12
  • Protezione da impatto: 12
  • Protezione da lacerazione: 30
  • Protezione da radiazioni: 12
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 12
  • Protezione da proiettili: 30
    La Berill-5M è una tuta Spetsnaz, modificata per essere usata nella Zona. La tuta include un'armatura militare della serie PSZ-9a, con uno sputter al berillio e un casco Sphere-08. Progettata per le operazioni d'assalto nelle regioni più radioattive, è inefficace nelle zone ricche di attività anomale.
  • Tuta corazzata "Bulat"

  • Protezione da ustione: 28
  • Protezione da impatto: 28
  • Protezione da lacerazione: 35
  • Protezione da radiazioni: 28
  • Protezione da telepatia: 28
  • Protezione da ustione chimica: 28
  • Protezione da proiettili: 60
    La tuta militare corazzata Bulat è progettata per le operazioni d'assalto nelle aree anomale. Consiste di una tuta militare corazzata pesante, una tuta di compensazione integrata e il casco Sphere-12M. La corazza della tuta è in grado di fermare i colpi di un fucile d'assalto. Non può essere modificata per includere un contenitore di manufatti.
  • Tuta "Vento della libertà"

  • Protezione da ustione: 7
  • Protezione da impatto: 7
  • Protezione da lacerazione: 25
  • Protezione da radiazioni: 7
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 7
  • Protezione da proiettili: 11
    Questa tuta stalker leggera è realizzata dagli artigiani della Freedom. L'armatura militare leggera è rinforzata con un rivestimento in kevlar che protegge contro piccole armi da fuoco. Il tessuto della tuta è trattato con una soluzione speciale, che ne aumenta la resistenza alle anomalie.
  • Tuta "Custode della libertà"

  • Protezione da ustione: 14
  • Protezione da impatto: 14
  • Protezione da lacerazione: 35
  • Protezione da radiazioni: 14
  • Protezione da telepatia: 14
  • Protezione da ustione chimica: 14
  • Protezione da proiettili: 30
    Una tuta stalker rinforzata, realizzata dagli artigiani della Freedom. L'armatura militare standard, combinata con zirconio corazzato, fornisce una buona protezione contro il fuoco dei mitragliatori, dei fucili d'assalto e delle granate a frammentazione da ogni distanza. Il materiale a doppio strato della tuta combina cuoio trattato con un tessuto che contiene filato di amianto. La tuta offre una protezione limitata contro vari tipi di radiazioni e anomalie.
  • Armatura CS-3a

  • Protezione da ustione: 7
  • Protezione da impatto: 7
  • Protezione da lacerazione: 25
  • Protezione da radiazioni: 7
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 7
  • Protezione da proiettili: 11
    Questa armatura è stata progettata per condurre operazioni di ricerca nelle aree con attività anomala ridotta.
    I suoi materiali d'alta qualità garantiscono una maggiore resistenza.
    Include un contenitore in grado di conservare un solo manufatto.
  • Armatura CS-1

  • Protezione da ustione: 14
  • Protezione da impatto: 14
  • Protezione da lacerazione: 35
  • Protezione da radiazioni: 14
  • Protezione da telepatia: 14
  • Protezione da ustione chimica: 14
  • Protezione da proiettili: 30
    Equipaggiamento standard utilizzato dalle squadre d'assalto Clear Sky. Questa armatura è in grado di fermare i proiettili di una pistola e dispone di una maschera antigas integrata che fornisce un'ottima protezione contro le anomalie. Include un contenitore in grado di conservare un solo manufatto.
  • "Protezione universale" PS5-M

  • Protezione da ustione: 5
  • Protezione da impatto: 5
  • Protezione da lacerazione: 30
  • Protezione da radiazioni: 5
  • Protezione da telepatia: 0
  • Protezione da ustione chimica: 5
  • Protezione da proiettili: 11
    Una versione modernizzata della tuta protettiva della Duty che fornisce una buona protezione contro le anomalie, diversamente dalle tute della serie PSZ. L'armatura integrata è in grado di proteggere da una cartuccia di pistola. Non può essere modificata per includere un contenitore di manufatti.
  • "Corazza Duty" PSZ-9d

  • Protezione da ustione: 25
  • Protezione da impatto: 25
  • Protezione da lacerazione: 40
  • Protezione da radiazioni: 25
  • Protezione da telepatia: 25
  • Protezione da ustione chimica: 25
  • Protezione da proiettili: 60
    Una delle prime tute militari fabbricate dalla Duty, nota per l'armatura integrata e l'assenza di protezioni contro le anomalie. Non può essere modificata per includere un contenitore di manufatti.
  • Esoscheletro

  • Protezione da ustione: 23
  • Protezione da impatto: 23
  • Protezione da lacerazione: 40
  • Protezione da radiazioni: 23
  • Protezione da telepatia: 23
  • Protezione da ustione chimica: 23
  • Protezione da proiettili: 65
    Un prototipo sperimentale di esoscheletro militare. Non è mai passato alla produzione in serie a causa dei costi troppo elevati e ad alcuni difetti nella progettazione. Nonostante questo ne vengono prodotti piccoli lotti in stabilimenti sotterranei fuori dai confini ucraini. È un esoscheletro di terza generazione, che risolve i difetti di mobilità delle versioni precedenti ed è dotato di un'armatura più resistente.
  • Esoscheletro "Freedom"

  • Protezione da ustione: 25
  • Protezione da impatto: 25
  • Protezione da lacerazione: 40
  • Protezione da radiazioni: 25
  • Protezione da telepatia: 25
  • Protezione da ustione chimica: 25
  • Protezione da proiettili: 60
    Una versione potenziata di un esoscheletro standard. L'uso di materiali più leggeri ha consentito ai progettisti di ridurne il peso e aumentarne la resistenza.






  • I reperti (o manufatti) sono una delle caratteristiche intrinseche in S.T.A.L.K.E.R. e derivata direttamente dal romanzo dei fratelli Arkadi e Boris Strugackij "Picnic sul ciglio della strada" (1971), dal quale trasse ispirazione anche il film di Andrej Tarkovskij "Stalker" (1979). A differenza del libro, tuttavia, in S.T.A.L.K.E.R. i reperti sono prodotti dall'influenza della Zona sul territorio circostante: vegetali, minerali, animali, oggetti inerti e persino esseri umani, investiti dalle emissioni prodotte dalla Zona e dalle sue anomalie, possono modificare la propria struttura chimico-fisica originando sostanze e materiali dalle straordinarie proprietà, capaci di uccidere in pochi secondi un uomo oppure di garantirgli la sopravvivenza attraverso condizioni ambientali normalmente letali. Grazie alle loro proprietà così fuori dal comune, i reperti sono molto ricercati da stalker e scienziati, un po' perchè spesso rappresentano uno strumento con cui aumentare le proprie chances di sopravvivenza nella Zona e un po' perchè studiandoli è possibile comprendere qualcosa in più sulle leggi che governano la Zona stessa. La compravendita di questi straordinari oggetti è regolata dalla legge della domanda e dell'offerta, quindi più un manufatto è raro e prezioso, più alto sarà il prezzo stimato. Gli stalker più esperti hanno imparato a utilizzare i reperti sfruttandone le diverse proprietà complementari a seconda del tipo di protezione offerto dalla propria tuta e dalle condizioni ambientali circostanti. Ad esempio, alcuni reperti offrono buone protezioni ma emettono radiazioni: per ovviare al problema è sufficiente abbinarli con altri reperti capaci di neutralizzare le radiazioni emesse dai primi.


    Medusa

    Questo manufatto gravitazionale assorbe particelle radioattive, riducendo gli effetti delle radiazioni sul corpo.
    Molto diffuso nella Zona.
    • Proprietà: Radiazioni -2

    Contorto

    Questo manufatto dalla forma bizzarra compare in luoghi dove l'attività gravitazionale è più intensa. Funziona come una sorta di spugna e assorbe elementi radioattivi. Nel farlo, il manufatto fornisce protezione sia dalle radiazioni esterne sia dalle particelle radioattive che hanno già raggiunto il corpo.
    • Proprietà: Radiazioni -4

    Bolla

    Composto da numerose formazioni organiche cave, questo manufatto emette una sostanza gassosa che può neutralizzare le particelle radioattive presenti nel corpo. È molto prezioso.
    • Proprietà: Radiazioni -6

    Stella della notte

    Questo manufatto luminoso può generare un piccolo campo di gravità localizzato. Quando posto nelle loro vicinanze, riduce il peso degli zaini. Molto usato per aumentare il carico massimo. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Peso max. +10 Kg.

    Gravi

    Gravi è formato da sostanze metalliche esposte a radiazioni prolungate. Questo lo rende in grado di generare un campo antigravitazionale, consentendo a molti stalker di trasportare carichi più pesanti. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +3 / Peso max. +20 Kg.

    Pesce rosso

    Come risultato della superinterazione tra campi gravitazionali, il Pesce rosso produce un suo campo gravitazionale e aumenta sensibilmente le capacità di carico degli stalker. Questo spiega perché sia tanto richiesto. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +3 / Peso max. +30 Kg.

    Anima

    Un manufatto organico unico, dalle proprietà altrettanto uniche. In qualche modo riesce ad aumentare la velocità di guarigione del corpo. Grazie a un prezzo ragionevole e a un aspetto accattivante, questo manufatto è un prezioso oggetto da collezione. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Salute +2

    Kolobok

    Un manufatto relativamente raro e costoso, che si forma nelle zone di forte attività chimica. Molto apprezzato per la sua abilità di migliorare il benessere generale del corpo, emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Salute +4

    Lucciola

    Lucciola emette un tipo di energia sconosciuto, che accelera la guarigione degli esseri viventi, a volte riportando in vita le persone nel giro di pochi secondi. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +3 / Salute +6

    Spirale di perle

    La natura termica della Spirale di perle non è ormai più un segreto, ma la sua forma continua a sconcertare le menti degli scienziati. Le emissioni prodotte dalle pulsazioni nelle sue sezioni più spesse incrementano il metabolismo degli esseri viventi, il che porta a una guarigione più rapida delle ferite. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Emorragia +20

    Occhio

    Questo manufatto, che ricorda la forma di un occhio umano, aumenta in modo considerevole il metabolismo del corpo, permettendo alle ferite di guarire più rapidamente. Gli stalker più esperti sostengono che l'Occhio porti anche fortuna. Che sia vero o falso, di sicuro porta molti soldi. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Emorragia +40

    Fiamma

    Questo raro manufatto si forma nelle zone dove l'attività termica è più intensa. Emette potenti infrarossi che intensificano i processi metabolici, curando le ferite a occhio nudo. È un manufatto estremamente prezioso, ma emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +3 / Emorragia +60

    Batteria

    L'origine di questo oggetto resta un enigma scientifico. Si sa soltanto che la sua composizione include elementi dielettrici, ma gli scienziati devono ancora identificare le condizioni fisiche esatte che portano alla sua formazione. È molto diffuso nella Zona e tenuto in grande considerazione sia da chi vi risiede, sia da chi la attraversa per le sue qualità tonificanti. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Resistenza +2

    Conchiglia

    Un tempo questo manufatto era considerato spazzatura priva di qualunque proprietà utile. Gli scienziati hanno però scoperto di recente che, se tenuto a contatto costante con il corpo, ha un eccellente effetto stimolante sul sistema nervoso e può ripristinare l'energia di chi lo possiede. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +3 / Resistenza +4

    Fiocco di neve

    A prima vista, questo manufatto assomiglia al Kolobok. Alcuni sostengono che si tratti in effetti del Kolobok, le cui proprietà sono state amplificate dall'esposizione a un potente campo elettrico. Il manufatto possiede eccellenti proprietà elettrostimolanti e aumenta in modo considerevole la vitalità di chi lo possiede. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +3 / Resistenza +6

    Bussola

    Un manufatto raro. Sono secoli che non se ne trovava una. Può localizzare dei vuoti fra i campi di anomalie, funzionando quindi come una vera e propria bussola. Si ritiene che consenta di attraversare anche i campi di anomalie più complessi del tutto illesi. Ad ogni modo, in pochi sanno come usarla adeguatamente.
    • Proprietà: Resistenza +6

    Sangue di pietra

    Una formazione rossastra di detriti vegetali, ossei e terreni polimerizzati, compressi e deformati. Può neutralizzare parzialmente i veleni chimici, ma emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Ustione chim +1

    Pezzo di carne

    Questo manufatto organico è fatto di tessuti animali mutati e fossilizzati. Trasuda un fluido mucoso che neutralizza parzialmente gli effetti di sostanze chimiche dannose per la pelle umana. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Ustione chim. +3

    Cristallo

    Questo manufatto si forma in zone anomale dove l'attività termica è intensa. Consuma in modo attivo il calore in eccesso, mantenendosi sempre fresco al tatto. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Ustione +1

    Ardente

    Anche se l'Ardente è un manufatto termico, lo si può tenere in mano senza correre il rischio di bruciarsi. È tenuto in grande considerazione per la sua capacità di mantenere la temperatura di 75 gradi in una piccola zona, indipendentemente dall'ambiente circostante. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Ustione +3

    Scintilla

    Un brillante rappresentante della famiglia dei manufatti elettrostatici, in grado di ridurre le fluttuazioni nella densità dei campi elettrici. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Folgor. +1

    Lampo

    Grazie alle sue molecole densamente cristallizzate, questo manufatto elettrostatico è un valido assorbente di cariche elettriche, in grado di proteggere chi lo possiede da scariche elettriche fino a 5.000 volt. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Folgor. +3

    Fiore di pietra

    Questo manufatto in pietra, deformato da una intensa forza gravitazionale, ha delle proprietà simili al granito e può fornire una protezione contenuta contro le psico-emissioni. È radioattivo.
    • Proprietà: Radiazioni +1 / Telepatia +1

    Chiaro di luna

    Questo manufatto elettrostatico può risuonare sotto l'influsso di psico-onde. Gli stalker hanno imparato a perfezionarlo in modo da farlo risuonare a fasi opposte, affinché possa assorbire le psico-emissioni. Emette radiazioni.
    • Proprietà: Radiazioni +2 / Telepatia +3